Intervista a Angelo Maugeri

angelo-maugeriCiao Angelo, parlaci un pò di te…
Mi chiamo Angelo ho 23 anni, sono nato a Palermo e di mestiere faccio il cantautore. Passata un’infanzia difficile mi sono trasferito al nord prima a Piacenza per poi arrivare nella Bergamasca dove oggi risiedo.

Com’è nata la tua passione per la musica?
E’ nata semplicemente quando sono nato! Il pianto è stato il primo vocalizzo…a parte gli scherzi ho sempre avuto la passione per la musica ma ufficialmente è sbocciata all’età di 15 anni.

A quali artisti ti senti più vicino?
Tanti e nessuno…nel senso che cerco di avere un mio stile anche se molti mi paragonano a Tiziano Ferro e sarebbe bugiardo dirvi che la cosa non mi fa piacere ma musicalmente parlando nasco dal Soul anche se poi per la “mentalità” italiana mi sono orientato più verso il Pop ma senza abbandonare i miei groove!

C’è qualche artista con cui ti piacerebbe collaborare in futuro?
Stò già collaborando con artisti di livello nazionale ma cerco sempre di migliorarmi e quindi di dare novità a chi mi segue anche con delle collaborazioni nuove.

Cos’è che ispira le tue canzoni?
Le mia canzoni nascono dall’esperienza che ho vissuto dall’emozione di un momento dalle sensazioni nate da una vita difficile. Parlo spesso della mia fede e dei valori in cui credo fortemente.

“Sempre di più”, com’è nata questa canzone?
Nasce proprio da uno di quei momenti di cui parlavo difficili… momenti di grande malinconia e tristezza è proprio li che ho chiesto a Dio una mano per tirarmi fuori dal baratro più profondo..

Parlaci un pò del tuo album “Indietro mai”..
Indietro mai è la mia seconda delle tre produzioni fin qui fatte (la terza è in uscita e s’intitola Sorridendo). L’album indietro mai è un autobiografia totale parlo spesso in prima persona e racconto proprio momenti vissuti.

Di quale canzone sei più orgoglioso?
Di quello che verrà! Anche se non mi piace definirmi orgoglioso ma semplicemente soddisfatto di quello che mi arriva da lassù.. perché reputo il dono che ho ricevuto un dono divino se penso ha ciò che scrivo e a come compongo io personalmente con le mie sole forze non sarei mai riuscito ad arrivare fin qui. Se ce un brano che devo scegliere dei dieci forse è proprio sempre di più semplicemente perché mi ricorda un momento devastante della mia vita.

Fino ad ora qual’è stata l’esperienza più bella che hai vissuto?
Umanamente parlando l’aver scoperto e conosciuto una fede verso Dio e un amore che mi ha portato a superare i miei problemi e a vivere la mia vita sorridendo!!!! Musicalmente parlando la partecipazione in due televisioni private trasmesse su Sky quale TBNE e TELEPACE oltre che alla partecipazione come ospite a concerti quali “I magnifici 13” e quello che sarà il 16 Dicembre a Roma “21 modi per sorridere” patrocinato dalla capitale e che vedrà artisti di livello internazionale.

Il tuo prossimo obiettivo?
Mi definisco un sognatore realista, cerco di pormi sempre tanti obbiettivi che voglio raggiungere sempre a tutti i costi! Sicuramente sarò quello di aiutare il prossimo con la mia musica cercando di regalare un sorriso e di trasmettere valori che forse oggi la poesia in Italia ha un po’ perso.