INTERVISTA A JOLANDA LO MAURO

Jole gialloJOLANDA LO MAURO è una giovane cantante emergente della provincia palermitana.
Ha all’attivo due singoli inediti usciti su YouTube e iTunes dal titolo La cura per meeIn ogni angolo di me.
Non perde occasione per cantare in giro per concorsi o altre manifestazioni; interpreta a suo modo celebri canzoni edite – italiane e non – per poi pubblicarle nel suo canale YouTube.
È fresca di partecipazione all’ultima edizione del prestigioso Premio Valentina Giovagnini dove è risultata semifinalista tra numerose candidature.

Noi di RainStars l’abbiamo intervistata per farla conoscere meglio al nostro pubblico.
Le auguriamo di ottenere sempre maggiori riconoscimenti e soddisfazioni nel suo percorso musicale.

Ciao Jolanda, è un piacere poterti intervistare. Benvenuta!

Quando hai deciso di voler fare la cantante e perché?
Ho deciso di fare la cantante all’età di 7 anni quando alle scuole elementari – cantando nelle varie manifestazioni e recite scolastiche – ho sentito l’esigenza di cantare come solista. Non era un gioco o un hobby ma un reale bisogno che non riuscivo a frenare. Ho capito che cantare mi faceva stare bene, mi appagava l’anima.

Quali sono le tue influenze musicali? Gli artisti che hai sempre ascoltato, amato e che ti ispirano maggiormente? Qual è il tuo genere musicale preferito e con chi sogni di duettare?
Sin da quando ero bambina, ho sempre ascoltato Laura Pausini: è stata la prima cantante a cui mi sono ispirata per cantare, le prime canzoni che ho cantato erano le sue. Oltre lei, gli artisti che ho sempre ascoltato sono Elisa, Giorgia, Mina, Tiziano Ferro… In parte Anna Tatangelo anche se adesso mi baso più su altre cantanti… Mi piace anche Noemi… Ma più che altro Elisa e Laura Pausini che sono le mie cantanti preferite italiane. A me la musica piace un po’ tutta ma il mio genere musicale preferito è il pop moderno, è anche il genere a cui mi sento più affine. Sogno di cantare con Tiziano Ferro e Laura Pausini.

Hai mai provato a partecipare ad un talent show? Lo faresti e se sì quale?
Sì, ho provato a partecipare a dei talent show, precisamente ad Amici e X factor. Quindi sì li farei e se potessi scegliere preferirei entrare ad Amici. Purtroppo ormai si va avanti solo con i talent, per noi giovani questa è la via per emergere. Io sono sia pro sia contro. Pro perché danno visibilità e c’è molta scelta; contro perché siamo tantissimi, c’è tanta concorrenza e quindi non è facile entrare nel mondo della tv. Purtroppo adesso i tempi sono cambiati: mentre prima magari dei produttori investivano su determinati artisti, adesso i produttori non investono più, è molto raro trovare qualcuno che creda in te e che investa sulla tua voce, sulla tua musica e su quello che sei. Nonostante ciò io ho un carattere forte e non mollo.

Recentemente sei stata tra i cantanti in gara al Premio Valentina Giovagnini, esibendoti a Pozzo Della Chiana il 15 Luglio scorso insieme agli altri semifinalisti come te. Come hai vissuto quest’esperienza e cosa ha significato per te? Un tuo pensiero su Valentina Giovagnini?
Sì, sono stata a Pozzo della Chiana per partecipare al Premio Valentina Giovagnini.
Quest’esperienza per me è stata davvero fondamentale, sia per la mia crescita artistica sia soprattutto a livello umano. Mi ha toccato dentro… perché riguarda una cantante giovane che purtroppo ci ha lasciati nell’età del suo fiorire, della sua giovinezza. Questo mi ha scosso moltissimo… Di questo Premio mi porto sicuramente il ricordo di Valentina e la presenza che lei ha lasciato… nonostante fisicamente non fosse lì, lei c’era con l’anima, io l’ho sentita, ho sentito delle forte vibrazioni dentro di me. È stata un’esperienza molto bella e fondamentale per crescere dentro e riflettere. Un momento per fare riflessioni che non avevo mai avuto modo di fare… quando ti trovi in certe situazioni si deve pensare, si pensa per forza al senso della vita e di tutto ciò che siamo.
Valentina ha lottato per i suoi sogni, ha realizzato il suo sogno nonostante poi abbia dovuto lasciare questa vita e quindi anche la musica. Di lei penso che fosse una ragazza dolcissima, bellissima e bravissima… con un carattere forte e determinato. Ascolto sempre le sue canzoni perché da quando ho partecipato al Premio mi sono “fissata”, in senso positivo: sento il bisogno di ascoltare giornalmente la sua musica, la sua voce che mi tranquillizza, calma le mie giornate e i miei momenti di nervosismo, mi concilia anche il sonno… a volte ascolto le sue canzoni prima di dormire perché Valentina mi rasserena, rassicura e mi fa stare bene. Penso che sia un angelo, che lo sia sempre stato anche quando era in Terra e credo che la sua morte improvvisa sia stata un segno del destino… per me il destino esiste e le sue canzoni ne sono la prova… molti dei suoi testi mi hanno fatto rabbrividire sapendo poi quello che è successo…
Quest’esperienza è stata bella anche perché ho conosciuto la famiglia di Valentina, il posto in cui lei è nata, in cui ha vissuto e al quale era molto legata. Sono contentissima di essere stata lì e aver partecipato al Premio. Spero un giorno di poter replicare e ricantare su quel palco. Valentina era una persona splendida e continua ad esserlo perché secondo me lei vive ancora, soprattutto nella sua musica. Basta ascoltare le sue canzoni ed è sempre presente.

Cosa sogni per il tuo futuro musicale? Hai qualche progetto in mente o in fase di lavorazione?
Per il mio futuro non ho molti progetti in mente perché preferisco vivere alla giornata e vivere il presente. Adesso sto cercando di andare avanti con la mia passione partecipando a tutto ciò che posso, come manifestazioni canore, festival, concorsi… tutto ciò che posso fare con la musica, cantando in giro per l’Italia. Ovviamente non mi dispiacerebbe l’uscita di un disco, un ep o un disco tutto mio contenente degli inediti. Fare un disco è uno dei miei sogni e poi magari entrare in un talent o cercare di arrivare un giorno a Sanremo Giovani… perché questa è una cosa che ho sempre sognato fin da bambina. Però l’importante è non smettere di cantare.

Grazie Jolanda per le tue parole e la tua disponibilità. A presto!

Intervista a cura di SOLE WIZARD
Foto di ROBERTO DAVANZO

Contatti e link di Jolanda Lo Mauro:
RainStars FacebookTwitterYouTubeiTunesSpotify