Intervista a Veronica De Simone

Veronica-De-Simone-01-300x199Esordisce discograficamente con l’ep Nati liberi, uscito il 2 Luglio 2013 in seguito alla partecipazione dell’artista al talent-show The Voice of Italy.
Il suo primo album Ti presento Maverick è uscito invece il 20 Febbraio 2014 in concomitanza con la partecipazione di Veronica al Festival di Sanremo, in gara tra i Giovani con la canzone Nuvole che passano.

L’abbiamo intervistata per farci raccontare un po’ del “mondosuo”.
Altre info su: www.facebook.com/veronicadesimoneofficial

Chi è Veronica De Simone e cosa vuole comunicare al mondo?
Veronica è una che non è d’accordo con questo mondo ma che non può fare a meno di sognarne uno migliore e non molla!

Il tuo ultimo singolo si intitola “Tutto l’amore che ho“. Com’è la tua visione dell’amore?
L’amore oggi come oggi è una cosa di cui si parla tanto senza saperne niente. Purtroppo è spesso strumentalizzato insegnando ai e alle più giovani che è una cosa che in qualche modo ha un prezzo. Io ho capito davvero cosa volesse dire amare solo quando non avevo più nulla e mi sono trovata da sola. “Tutto l’amore che ho” parla proprio di questo, per quanto sia una canzone d’amore è nata in realtà dal dolore che le persone che amavo mi hanno causato ma non ho ceduto al rancore e ho dato il mio amore a chi davvero ne aveva bisogno. A volte doni il tuo cuore a chi lo disprezza mentre dietro l’angolo c’è qualcuno che ha veramente bisogno di te!

Cosa rappresenta per te la musica e qual è la ragione del tuo canto?
Credo che per i giovani sia un diritto e un dovere seguire il proprio innato talento qualunque sia e cercare di realizzare la propria vita con naturalezza, invece in Italia è molto difficile e le possibilità sono veramente poche. Per questo canto per non assecondare la crisi e non farmi comprare dalle strade più semplici ma che ci fanno perdere la creatività. E poi “tanto pe’ canta’ perchè me sento un friccico ner core, tanto pe’ sogna’ perchè ner petto me c’è naschi un fiore!” 😉 no?

Quali sono i tuoi “semplici valori“?
Ascoltando “Ti presento Maverick” si possono capire molto bene quali sono i miei valori e ciò in cui credo. La riappropriazione della propria libertà e la lotta per rimanere esseri umani puri sono il tema principale di questo mio primo album.

Hai dei sogni artistici particolari e se sì quali?
Fare della mia vita un’opera d’arte!

Cosa ne pensi della situazione discografico-musicale italiana? E dei talent-show?
Un altra difficoltà dell’Italia è la mancanza di meritocrazia non solo nel campo della discografia ma in qualsiasi mestiere ti butti ed è per questo che laddove non ci sono possibilità dobbiamo scavarci la terra da soli.
I talent penso siano solo un mezzo per farsi conoscere ma anche lì se non lotti per rimanere te stesso e per non scendere a compromessi è tutto inutile.

Progetti per il futuro?
Ci sono tanti mezzi per fare musica ma io preferisco quello che toglie la gente da davanti alla tv e la riporta fuori: il live!! 🙂

A cura di CHIARA WIZARD